e-Scale: Softeco svilupperà le soluzioni per i BSP

Softeco conferma la propria eccellenza in tema digital energy coordinando il nuovo progetto innovativo e-Scale.

La gestione dell’energia è sempre più digital e attenta all’ottimizzazione della distribuzione per massimizzare l’utilizzo delle risorse rinnovabili. A tal fine, nasce anche in Italia la figura del Balancing Service Provider (BSP) – o aggregatore e gestore di risorse flessibili per il bilanciamento del sistema elettrico –fortemente voluta anche dalla Commissione Europea.

Il progetto di ricerca e-Scale studierà, svilupperà e validerà in ambito operativo soluzioni innovative per i BSP, che permettano la gestione flessibile e ottimale di Virtual Power Plant (VPP) attraverso sistemi di generazione, consumo e accumulo – che in Italia assumono la forma di UVAM (Unità Virtuali Abilitate Miste) – incrementando l’uso delle risorse rinnovabili e diminuendo i costi per la collettività

La fornitura di servizi al sistema elettrico tramite aggregazione è uno dei modi principali per supportare in modo concreto la crescita della generazione da fonte rinnovabile, incrementando la flessibilità del sistema elettrico, come richiesto dalle recenti evoluzioni della normativa europea ed italiana.

La partecipazione di Roma Gas & Power al progetto avrà una funzione strategica. La presenza di un operatore di mercato permetterà, infatti, di validare le soluzioni in un contesto operativo concreto, consentendo di accedere rapidamente alla successiva fase di industrializzazione e commercializzazione.

Il progetto e-Scale è co-finanziato dalla Regione Lazio per una somma complessiva di 258.000 euro, dei quali 138.000 come quota parte relativa alle attività svolte da Softeco, che è capofila di una compagine comprendente Roma Gas & Power e l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale.

Per maggiori info leggi il comunicato stampa emesso da TerniEnergia.

2018-12-14T13:41:57+00:005.12.18|2018, Digital energy, Notizie|