Storia

  • Nel 1979 viene fondata dall’Ing. Bruno Melagrano la Società Softeco, azienda operativa nel campo gestionale e del controllo di produzione per grossi Clienti quali Acciaierie Falk e CCR Ispra.
  • Nel 1982 viene fondata dall’ing. Ugo Moretto la società Sismat, azienda operativa nel settore del controllo di processi industriali per progetti Mission Critical, lavorando per Clienti enterprise quali Ansaldo e CCR Ispra.
  • Nel 1984 nasce la prima sede distaccata a Milano.
  • Dall’esigenza di abbracciare un mercato globale e fornire un’offerta sempre più completa, nel 1989 le due società si fondono nell’attuale Softeco Sismat.
  • La fusione ha permesso di superare brillantemente la crisi globale dei primi anni ’90 portando l’azienda a una crescita di fatturato che raggiunge i 4,6 miliardi di Lire e a un organico di 60 persone.
  • Nel 1994 nasce la divisione Ricerca e Innovazione che a oggi impiega il 10% delle risorse dell’azienda.
  • Nel 1996 nasce la divisione Mobilità e Trasporti per la gestione del traffico urbano.
  • Nel 2000 Softeco Sismat continua a operare principalmente nel Telecontrollo e nell’Information Technology  nel campo energetico, dei trasporti e delle telecomunicazioni, raggiungendo l’organico di 100 persone con un fatturato di 19 miliardi di lire. La società annovera tra i propri  Clienti consolidati grandi Player di mercato quali: Elsag, Ansaldo, Rina, Agip, ABB, Commissione Europea, Marconi, Esaote, Magneti Marelli.
  • Nel 2002 nasce la divisione Energy Retail per la gestione della vendita dell’energia e interfaccia con il mercato e la borsa dell’energia.
  • Nel 2004 viene aperta la sede di Napoli.
  • Nel 2005 la società acquisisce competenze e si volge anche al mondo Finance.
  • Nel 2009, a seguito di importanti relazioni con l’Università e il Territorio, la società apre una sede a Catania.
  • A fine 2009 il  primario fondo AVM Private Equity 1 acquisisce il 75% di Softeco Sismat. La società continua a essere gestita dal precedente management che mantiene la quota del 25 % dell’azienda.
  • Nel 2010 Softeco Sismat raggiunge le 200 unità e un fatturato di 18 milioni di euro.
  • Nel 2013 nasce il consorzio Proteco,  che vede al suo interno le società: Softeco Sismat, Selesoft, Itaco, Proxy e Technovo. Scopo di Proteco è di incrementare gli elementi di sinergia e di reciproco rafforzamento sul mercato in accordo ai rispettivi piani industriali, in piena autonomia strategica e di fornire soluzioni nel mondo dell’Energia, Trasporti, Telecomunicazioni e mondo Smart.
  • 31 ottobre 2016 Softeco Sismat viene acquisita per il 100% del capitale sociale da parte di TerniEnergia, smart energy company attiva nei settori dell’energia da fonti rinnovabili, dell’efficienza energetica, del waste e dell’energy management, quotata sul segmento Star di Borsa Italiana e parte del Gruppo Italeaf.